INCONTRO CON IL MINISTRO BONISOLI

E’ il 6 settembre 2018 e Il Ministro Bonisoli incontra Le Organizzazioni Sindacali con molta disponibilità al dialogo.

Si sono affrontati temi molto importanti forse anche troppi per un solo giorno ma comunque il segnale politico che è stato dato è quello che ogni Organizzazione Sindacale aspettava, naturalmente non ci facciamo prendere da facili entusiasmi, aspetteremo i fatti per poter inquadrare meglio l’azione politica e amministrativa.

La nostra organizzazione sindacale Confintesa FP Beni Culturali, forte soprattutto  del pragmatismo che da sempre ci contraddistingue, ha voluto  apportare il proprio contributo,  rappresentando sia le criticità derivanti dall’ultima riforma che le azioni positive avviate dall’attuale Ministro.

Riguardo la riforma il nostro Ministro ha risposto che non ci sarà nessuna ulteriore riforma ma  tanti piccoli interventi correttivi con un importante riempimento degli organici.

Al tema pagamenti salario accessorio,  “conto terzi” e indennità di amministrazione, tema vivamente chiesto da Confintesa, l’ On.le Bonisoli ha dichiarato che già ha chiesto integrazioni sul FUD  che serviranno a coprire progetti di valorizzazione per circa 42 milioni.

Anche sull’indennità di amministrazione c’è stata una risposta positiva, infatti si è impegnato ad equipararla a quella del Ministero di Grazia e Giustizia, cosa che ci porterebbe ad un aumento stipendiale.

Per il conto terzi nessuno si sbilancia, ma comunque il lavoro svolto deve essere assolutamente pagato.

Sul tema buoni pasto della Campania e del Molise confidiamo nell’attività messa in atto dalla Dir Gen Bilancio e aspettiamo una rapida soluzione, visto che la Soc. Quick ticket come tutti sanno è stata dichiarata fallita dal Tribunale.

Per i passaggi d’area dei “funzionari ombra” il Ministro comunica una notizia shock: chiederà un provvedimento normativo per 460 unità, cosa buona e giusta visto che in altri Ministeri è stato già fatto.

Ma soprattutto si è incominciato a parlare di nuovi concorsi e sottolineo la parola concorsi : su questo tema, si è mostrata grande sensibilità per tutti quelli che sono all’interno del Ministero con variegati contratti ed anche per i volontari, un forte segnale che noi accogliamo con la speranza che si trasformi in realtà.

In questo difficile momento storico, le nostre legittime aspettative sono tante e diversamente intrecciate, dobbiamo e possiamo costruttivamente concorrere sull’intero spettro  delle soluzioni  anche ai fini della difesa dei Beni Culturali del nostro Paese.

Il Coordinatore Nazionale MIBAC Confintesa F.P.
Sandro Porzia

 

intervento coordinatore mibact

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: