DUE PESI E DUE MISURE nel Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

DUE PESI E DUE MISURE NEL MINISTERO DEI BENI CULTURALI

Stessa normativa, stessi accordi, stessi software ma diverse le applicazioni tra il personale, è quel che accade nel MiBACT (e purtroppo non solo lì).

A farne le spese, questa volta, sono i lavoratori della Reggia di Caserta che si sono visti cancellare dalla piattaforma per il rilevamento delle presenze del personale Europa web, i giustificativi delle giornate festive infrasettimanali impedendo di fatto a coloro che non sono chiamate a prestare servizio in quelle giornate, di vedersi riconosciuta la giornata di festività.

Inutili sono state le richieste dei lavoratori, inutile, finora, le richieste di Confintesa FP unitariamente alle altre sigle sindacali, tese a ripristinare la giusta e doverosa chiarezza ed equanime applicazione della normativa a tutti i lavoratori.

Inutile è stata la richiesta all’Amministrazione di conoscere le fonti normative che giustificano tale discrimine … tutto inutile!

Nel frattempo, il personale versa in uno stato di sofferenza chiedendo chiarezza, certezze e parità di trattamento tra lavoratori dello stesso Ministero.

Se la Direzione della Reggia di Caserta continuerà a chiudersi nel suo ingiustificato silenzio, il personale si riunirà il 1° marzo 2020 in un’assemblea indetta da Confintesa FP unitariamente alle altre OO.SS.

Confintesa FP c’è e non si distrarrà finché ai lavoratori non sarà restituito quanto dovuto.

DUE PESI E DUE MISURE
nel Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

Stessa normativa, stessi accordi, stessi software ma diverse le applicazioni tra il personale, è quel che accade nel MiBACT (e purtroppo non solo lì).

A farne le spese, questa volta, sono i lavoratori della Reggia di Caserta che si sono visti cancellare dalla piattaforma per il rilevamento delle presenze del personale Europa web, i giustificativi delle giornate festive infrasettimanali impedendo di fatto a coloro che non sono chiamate a prestare servizio in quelle giornate, di vedersi riconosciuta la giornata di festività.

Inutili sono state le richieste dei lavoratori, inutile, finora, le richieste di Confintesa FP unitariamente alle altre sigle sindacali, tese a ripristinare la giusta e doverosa chiarezza ed equanime applicazione della normativa a tutti i lavoratori.

Inutile è stata la richiesta all’Amministrazione di conoscere le fonti normative che giustificano tale discrimine … tutto inutile!

Nel frattempo, il personale versa in uno stato di sofferenza chiedendo chiarezza, certezze e parità di trattamento tra lavoratori dello stesso Ministero.

Se la Direzione della Reggia di Caserta continuerà a chiudersi nel suo ingiustificato silenzio, il personale si riunirà il 1° marzo 2020 in un’assemblea indetta da Confintesa FP unitariamente alle altre OO.SS.

Confintesa FP c’è e non si distrarrà finché ai lavoratori non sarà restituito quanto dovuto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: